Coaching

Un'attività di coaching condotta in modo professionale, è la chiave di volta per far emergere e sviluppare nel coachee quella maggiore consapevolezza e quella fiducia in se stesso che la routine quotidiana spesso, relega in un angolo del nostro essere.

Il coach professionista, stringe una partneship con il proprio coachee  e attraverso il processo creativo, ne stimola la riflessione e lo ispira a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale.

Il ruolo del coach è quello di accompagnare il coachee a delineare e consapevolizzare la situazione esistente, a definire la situazione desiderata ed infine a metterlo in condizione di “traghettare” dalla prima alla seconda, facendone emergere le caratteristiche di leadership inespresse attraverso un processo che ha come obiettivo quello d’incrementare una maggiore competenza personale e/o professionale e a superare le barriere che ne ostacolano il miglioramento della propria performance.

Il coach in pratica facilita, in un contesto non terapeutico, il miglioramento delle performance attraverso l’applicazione di metodologie teoriche e pratiche.

Sia che si parli di singoli individui a livello personale, sia di gruppi o team di lavoro, l’elemento fondamentale  di una buona attività di coaching è l’ascolto del coachee, che viene stimolato attraverso una serie di domande mirate che forniscono allo stesso  nuovi stimoli e la consapevolizzazione di nuove strategie per risolvere la situazione che richiede l’intervento.

La risoluzione di problemi e di conflitti del passato è una conseguenza piuttosto che l'obiettivo principale dell'attività di coaching.

Il coach si pone quindi “al servizio” del coachee, e lo “guida” attraverso le varie fasi: lo “accompagna” alla scoperta dei propri obiettivi,  fa in modo che li renda chiari delineandoli, quindi si adopera affinché il coachee faccia emergere le soluzioni e le strategie che lui stesso è disposto a mettere in atto,  lasciandogli quindi la piena autonomia e la responsabilità della scelta.

Un coach professionista, generalmente vede  nel coachee  le potenzialità che può sviluppare, ancora prima che le veda il coachee stesso.

Marshall C. Cook, nel suo libro "How to be a great coach", sottolinea: "Se volete essere dei bravi coach, dovete imparare a non correggere gli errori e a non cercare le colpe. Il vostro lavoro dovrà essere quello di aiutare le persone a migliorare le proprie performance e a raggiungere i loro obiettivi." 

W. Timothy Gallwey, ha identificato l’essenza del coaching nel liberare il potenziale delle persone per massimizzare le loro prestazioni, più che insegnare loro qualcosa si tratta di aiutarle ad imparare.


I nostri coach tutti con esperienza almeno decennale, operano nei seguenti ambiti: Life Coaching, Business & Executive Coaching, Career Coaching.

Chiedi informazioni sulle nostre attività di coaching o prenota le tue sessioni scrivendo a:  coachonline@phoenixprojectllc.com
 
 

phoenix project LLC - make your mind reborn copyright 2011 all rights reserved
P.IVA 07303090018 - disclaimer e note legali