9 Passi per scrivere un articolo

In tutti questi anni ho basato il mio modo di agire sulla sincronicità degli eventi, partendo dal presupposto che nulla succede per caso, ho imparato ad affinare i miei sensi nel percepire e riconoscere i segnali che la vita quotidianamente ci manda.

Proprio in questi giorni, ho ricevuto le e-mail di due amici che conosco  off-line da almeno 30 anni e che seguivano il blog "aziendale" su cui scrivevo prima. 

 


Tutti e due affermano, che anche a loro piacerebbe  scrivere un blog, ma che pensano di non avere nulla di interessante da dire.

Devo dire che questa cosa mi ha colpito molto … primo perché entrambi, pur non conoscendosi tra loro, mi hanno manifestato lo stesso dubbio, e secondo perché lo stesso dubbio a suo tempo  ha attanagliato il sottoscritto … eppure scrivo quasi ogni giorno su di un blog.

Qual è la differenza tra me e loro??? Beh, se nella vita di tutti i giorni, parlassi solo quando penso di avere una cosa che per me, reputo interessante da dire, probabilmente il mio mondo sarebbe molto più “silenzioso”.

l’uomo è un animale sociale e io ne sono la conferma, alcune persone che mi conoscono bene, affermano che riuscirei a parlare persino con i sassi, negli anni, la mia capacità di ascolto è molto migliorata, applicando il detto " se abbiamo due orecchie e una sola bocca, un motivo ci sarà!!!"

Che in parole povere vuol dire che dobbiamo ascoltare almeno il doppio di quanto parliamo!!!" Ma soprattutto interessandoci sinceramente a quanto stiamo ascoltando.

 


Questo è uno dei motivi per cui ho iniziato a scrivere ... le mani sono due, come le orecchie, quindi posso dar sfogo alla mia necessità di comunicare....

Ecco perché ho deciso di spiegare in questo articolo qual'è il mio approccio nella scrittura di un articolo, dandovi 9 brevi suggerimenti:

1) Per prima cosa, man mano che le idee e i pensieri mi vengono in mente li appunto su un blocco note, su un foglio di carta, su un memo, su un tovagliolino del bar, in seguito li trasferisco in ordine sparso sul PC in un file denominato “idee e spunti per articoli”.

2) Spesso succede che leggendo un libro, un articolo on-line o su qualche rivista cartacea, ascoltando un’intervista in TV,  mi venga voglia di approfondire l’argomento e anche questo finisce nel famoso file.

3) Quando ho individuato l’idea, faccio una prima stesura scrivendo tutto quanto mi viene in mente su quell’argomento, butto giù le idee man mano che affiorano, anche solo brevi richiami, nomi, titoli di libri.  Se ho fretta, scelgo di parlare di materie che già conosco o di esperienze vissute legate all'argomento trattato, insomma cerco di ridurre al minimo la necessità di condurre ulteriori ricerche.

4) Non presto molta attenzione alla grammatica in questa fase, lascio che i pensieri fluiscano liberamente.

5) Scrivo in modo semplice, cercando essere il più assertivo ed empatico, in modo che chi mi legge, comprenda cosa sto scrivendo ed il senso che attribuisco ad ogni frase.

6) Quando ho terminato la prima stesura, inizio a correggere, a tagliare, ad aggiungere, a perfezionare, ad ogni operazione effettuo un salvataggio diverso del documento numerandoli, ad esempio “articolo su come scrivere”, “articolo su come scrivere1” etc ... (in questo modo ho varie versioni ed uno storico degli articoli scritti)

7) Quando penso di  aver  terminato, leggo e rileggo i vari “documenti salvati” parecchie volte, domandandomi ad ogni passaggio, “che cosa voglio dire in questo passo?”


8) A questo punto m'invio il testo elaborato nella versione definitiva via e-mail per vedere l’impatto che può avere trovandomelo improvvisamente davanti … la domanda che cerco di pormi ad ogni paragrafo è “ho voglia di continuare oltre questo punto?

9) Per ultimo stresso colleghi, amici, parenti che passano nelle vicinanze, chiedendo loro di darmi un giudizio su quanto ho scritto. Mi diverte vedere il moto di terrore sui loro volti quando porgo questa domanda.

A questo punto l’articolo è pronto per essere pubblicato, scelgo con molta attenzione le fotografie da inserire nell’articolo, prediligendo fotografie evocative.

Spero di essere stato utile non solo ai miei due amici, ma a tutti coloro che vogliono scrivere e ancora non riescono a decidersi. Buona Scrittura!!!

PS: Il Vostro parere per me è importante, fatemi sapere se anche voi avete un Vostro metodo di lavoro o se quanto suggerito Vi è tornato utile

20/10/2012
phoenix project LLC - make your mind reborn copyright 2011 all rights reserved
P.IVA 07303090018 - disclaimer e note legali